Permanenza nella foresta africana di Gombe

Nel breve e semplice libro italiano di Jane Goodall “Cambiare il mondo in una notte” Jane Goodall, famosa etologa e naturalista britannica, ripercorre le tappe della sua carriera di scienziata, dagli studi pionieristici sugli scimpanzé, alla fondazione dell’Istituto Jane Goodall, nato per contrastare il traffico illegale di questi primati, fino all’attuale ruolo di ambasciatrice di pace affidatole dall’Onu per il suo impegno a favore degli animali, dell’ambiente e del continente africano.

Per anni lo studio degli scimpanzé, e del mondo animale in generale, ha significato un’oggettiva e ‘fredda’ osservazione di materiale da analizzare. Nella sua lunga permanenza nella foresta africana di Gombe, in Tanzania, alla fine degli anni ’60, Jane Goodall sperimenta un nuovo metodo di indagine, imperniato sull’empatia e la relazione diretta con gli animali. 

In questo modo la ricercatrice dimostra che gli scimpanzé manifestano comportamenti ritenuti esclusiva caratteristica dell’uomo: possono costruire e usare utensili, ragionare e risolvere semplici problemi, hanno una complessa vita affettiva e provano emozioni simili alle nostre, come gelosia, compassione, paura, dolore.

Queste scoperte hanno costituito la base per tutti i più recenti studi sui primati e ridefinito la relazione tra l’uomo e gli animali: ‘gli studi e le ricerche a Gombe hanno ridotto quella separazione netta tra gli umani e le altre creature’, sostiene la Goodall, ‘in questo senso sono convinta che gli scimpanzé e gli altri grandi primati siano dei testimoni di un mondo che abbiamo lasciato alle spalle ma il cui divario è in realtà molto sottile. 

Questa è una delle ragioni per cui dobbiamo proteggerli e preservare l’ambiente in cui vivono’. Una lettura coinvolgente, che trasmette l’entusiasmo e la passione di una vita dedicata interamente alla difesa degli animali e della Terra. 

Perché ‘il futuro del nostro pianeta dipende da noi; siamo noi che possiamo fare la differenza’, incoraggia Goodall. ‘E se riusciamo a lasciare anche la più piccola impronta, possiamo cambiare il mondo in una notte’.